Perché mangiare 40 grammi di formaggio al giorno? Ecco l’incredibile risposta

Perché mangiare 40 grammi di formaggio al giorno? Chi mangia 40 grammi di formaggio al giorno riduce del 14% il rischio di malattie cardiache e del 10% quello dell’ictus. A queste conclusioni sul formaggio è arrivata una ricerca condotta dai ricercatori cinesi della Soochow University. Secondo gli scienziati cinesi la razione corretta di formaggio, per godere di questi benefici, è di 40 grammi al giorno. Il calcio presente nel formaggio limita l’assorbimento dei grassi saturi da parte dell’organismo. Il formaggio, inoltre, sembra contenere un particolare acido che è in grado di prevenire l’ostruzione dei vasi sanguigni. Tutto questo però è valido solo a patto di mangiare il formaggio buono. Il formaggio buon contiene la spermidina che è un vero e proprio cardio-protettore.

Qual è il segreto del formaggio? Il segreto del formaggio si chiama spermidina. E’ una sostanza che, a detta degli scienziati, è un vero e proprio cardio-protettore. La spermidina è una sostanza che appartiene alla classe delle poliammine. E’ considerata un elisir di lunga vita. Aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari, svolge un’azione anti-age e non solo. La spermidina è contenuta in alcuni formaggi stagionati ed in particolare il parmigiano, il gorgonzola, la gouda, il gruviera, il brie. Per prevenire problemi cardiaci, pressione alta, allergie ma anche per allungare la nostra aspettativa di vita, secondo alcune ricerche scientifiche, dobbiamo introdurre nella nostra dieta alimenti che contengono, quindi, la spermidina.

Cosa rischia chi mangia troppo formaggio? Secondo le linee guida bisogna mangiare tre porzioni a settimana di 50 grammi di formaggio stagionato e circa un etto di formaggio fresco. Bisogna mangiare tre porzioni giornaliere di latte e yogurt da 125 grammi. Chi mangia troppo formaggio rischia l’aumento del colesterolo, il sovrappeso, l’aumento delle malattie cardiovascolari, intolleranze e gonfiori. Il formaggio è un alimento molto grasso e questo non va sottovalutato. Il formaggio apporta quantità elevate di grassi e per questo va consumato con attenzione. Il consiglio è di non esagerare mai con il mangiare il formaggio. I rischi sono tanti. Le ripercussioni, anche gravi, si vedono comunque a lungo andare.

Quali sono o benefici del formaggio? Il formaggio è ottimo per le ossa ed i denti. Viene raccomandato in età adulta per rafforzare le ossa e prevenire l’osteoporosi.Il formaggio contiene proteine e grassi che soddisfano il senso di sazietà e di fame. Le proteine del formaggio sono anche in grado di rallentare l’assorbimento dei carboidrati che vengono mangiati durante lo stesso pasto. Tutto questo aiuta il bilanciamento degli zuccheri nel sangue e migliora anche l’umore della persona. Il formaggio è da limitare quando si hanno alti livelli di colesterolo e di trigliceridi. Chi assume farmaci antidepressivi deve stare attento perché i formaggi fermentati contengono la tiramina che può interferire.

Come riconoscere un buon formaggio? Per riconoscere un buon formaggio bisogna guardare gli ingredienti. Il formaggio è composto da latte crudo, caglio e sale. In alcune etichette sono indicati come ingredienti anche i fermenti lattici. Quando, sull’etichetta, sono indicati solo questi ingredienti si è certi che il formaggio è buono. Il latte crudo è un grande valore. Al formaggio conferisce odori e aromi inconfondibili. Attenzione alla crosta. Deve essere di spessore tale da evitare che ceda e si apra durante la stagionatura. La crosta del formaggio non deve essere molto spessa per permettere lo scambio con l’esterno. Se la crosta è molto grossa è certo che il formaggio sarà anche acido.

Per approfondire l’argomento ecco alcuni nostri articoli sui formaggio: