Cefalunews

Cosa succede a chi conserva il mandarino nel frigo? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede a chi conserva il mandarino nel frigo? Il mandarino non va con servito nel frigo perché il fresco modifica il loro sapore facendolo diventare più amarognolo. E’ meglio conservare il mandarino a temperatura ambiente perché essendo un frutto di una pianta che cresce in ambienti a clima caldo non è dotato di meccanismi che lo proteggono dal freddo. Il mandarino, infatti, è per sua natura più vulnerabile alle basse temperature. Conservandolo nel frigo non sono da escludere annerimenti e rammollimenti dei tessuti.

Una volta acquistati sarebbe meglio consumarli al più presto. Ove non fosse possibile il mandarino si può congelare fino a otto o nove mesi purché la temperatura del congelatore resti sempre la stessa, a 18° sotto zero. Per congelarli è necessario privare i mandarini della loro buccia e disorli in un vassoio, leggermente distanziati fra di loro. Questo per permettere che si congelino singolarmente. Una volta induriti vanno messi velocemente nei sacchetti e riposti nel congelatore evitando che si scongelino.

Quali sono i benefici del mandarino?

La polpa del mandarino è ricca di vitamina C. Per questo aiuta a prevenire il raffreddore e protegge mucose e capillari. Grazie alla vitamina P che apporta il mandarino combatte la ritenzione idrica e favorisce la diuresi. Il mandarino confine anche calcio, potassio e fibre che sono molto importanti per le ossa, per l’intestino e per tenere sotto controllo la pressione arteriosa. Secondo gli scienziati del National Institute of Fruit Tree Science il mandarino potrebbe anche avere delle proprietà antitumorali. Secondo alcune ricerche che hanno condotto sembra che bere un bicchiere di succo di mandarino al giorno potrebbe ridurre il rischio di sviluppare il tumore del fegato. I ricercatori australiani sostengono, infatti, che il consumo di arance e mandarini ridurrebbe del 50% le probabilità di cancro del tratto digestivo e del 20% di ictus.

Il mandarino è molto utilizzato nella cosmesi. Sulla pelle, infatti, ha un effetto depurativo e drenante. Il suo olio utile anche per combattere la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite. Questo olio si ottiene utilizzando la buccia del mandarino. L’olio di mandarino, se biologico, è molto efficace per i massaggi corporei perché a fine trattamento viene completamente riassorbito lasciando la pelle vellutata ed idratata.