Il pomodoro contiene vitamina C? La classifica degli ortaggi che la contengono

Il pomodoro contiene vitamina C? Il pomodoro contiene 13,7 mg di vitamina C ogni 100 grammi di prodotto. nella conserva di pomodoro questa importante vitamina sale a 43 mg, che scende a 25 mg nel pomodoro maturo, a 21 mg nel pomodoro da insalata, a 18 mg nel pomodoro pelato in scatola, ad appena 8 mg nella passata di pomodoro e 2 mg nel succo di pomodoro. La vitamina C è molto importante per la normale crescita e la salute di cellule e tessuti. E’ una molecola richiesta dell’organismo soltanto in piccole quantità che non è possibile immagazzinare nell’organismo perché idrosolubile. Sciogliendosi in acqua, quindi, l’organismo la elimina facilmente attraverso le urine. E’ necessario assumerla regolarmente con l’alimentazione di tutti i giorni.

Quali sono le proprietà benefiche del pomodoro? Il pomodoro è costituito per la maggior parte da acqua tanto che ne contiene 94,52 grammi ogni 100 grammi. Il pomodoro contiene una quantità irrisoria di grassi ed apporta appena 18 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Oltre alla vitamina C contiene anche altre vitamine quali B1 (0,037 mg), B2 (0,019 mg), B3 (0,594 mg), B5 (0,089 mg), B6 (0,08 mg), A (42 µg), E (0,53 mg), K (7,9 µg). Il colore rosso del pomodoro è dovuto al licopene che è un antiossidante la cui azione è coadiuvata da altri due antiossidanti: luteina e zeaxantina. Il licopene contrasta l’invecchiamento cellulare e i tumori.

Perché non bisogna mangiare molto pomodoro? Mangiando molto pomodoro si possono avere bruciore di stomaco, reazioni allergiche, problemi renali, sindrome dell’intestino irritabile, problemi urinari, emicrania, problemi gastrointestinali, problemi alle funzioni immunitarie, problemi alla prostata e diverticolite. Bisogna stare attenti a mangiare molto pomodoro perché è acido e può portare anche a reazioni allergiche ma anche eruzione cutanea, orticaria, starnuti, tosse, prurito alla gola, eczema e persino gonfiore facciale e orale. Attenzione ai suoi semi: possono rimanere intrappolati nell’intestino crasso causando infiammazione o diverticolite. Documentati casi di irritazione alla vescica in chi mangia molto pomodoro. Il consiglio è di non mangiare oltre 2/3 pomodori al giorno.

A cosa serve la vitamina C? La vitamina C innalza le barriere del sistema immunitario e aiuta l’organismo a prevenire il rischio di tumori, soprattutto allo stomaco. Il fabbisogno giornaliero di vitamina C, o acido ascorbico, è di circa 90 mg per gli uomini e di circa 70 mg per le donne. La carenza di vitamina C provoca l’insorgenza dello scorbuto che fra i suoi sintomi ha apatia, anemia e inappetenza ma anche sanguinamento delle gengive, caduta dei denti, dolori muscolari ed emorragie sottocutanee. Un’assunzione eccessiva di vitamina C, invece, può generare problemi ai reni ed in particolare la formazione dei calcoli.

In quali verdure e ortaggi si trova la vitamina C? Ecco la classifica. Peperoncini piccanti (229 mg ogni 100 grammi di prodotto), Peperoni, rossi e gialli (166), Prezzemolo (162), Peperoni crudi (151), Peperoni verdi (127), Broccoletti di rapa crudi, Rucola (110), Broccoletti di rapa, cotti (86), Foglie di rapa, Cavoli di bruxelles crudi (81), Cavolo broccolo verde ramoso crudo (77), Lattuga da taglio, Cavolfiore crudo (59), Spinaci crudi, Broccolo a testa crudo (54), Tarassaco o dente di leone,
Cavolo cappuccio rosso, Cavoli di bruxelles cotti (52), Cavolfiore cotto senza aggiunta di acqua e di sale (50), Cavolo cappuccio verde crudo (47), Radicchio verde (46), Indivia, Cavolo broccolo verde ramoso cotto bollito in acqua distillata senza aggiunta di sale (35).