Cefalunews

Le differenze tra vasche idromassaggio e minipiscine idromassaggio, quale scegliere?

Molte persone sono convinte che le vasche idromassaggio e minipiscine appartengano alla stessa categoria, ma in realtà si tratta di due soluzioni diverse che presentano delle sostanziali differenze che andremo a vedere nei paragrafi successivi, al fine di aiutarvi a fare la migliore scelta in base alle vostre esigenze.

Cos’è la vasca idromassaggio

La vasca idromassaggio è pensata per essere utilizzata all’interno di un’abitazione o nelle strutture ricettive come nei resort o nelle camere di albergo, è stata ideata per l’igiene personale, bisogna svuotarla completamente e pulirla subito dopo aver terminato il bagno.

Può avere anche dei sistemi di trattamento delle acque a monte come gli impianti di depurazione dell’acqua che lavorano sull’impianto idrico e non nell’acqua presente nella vasca.

Il numero di bocchette per i getti d’acqua e la potenza dell’idromassaggio sono stati studiati e dimensionati per un utilizzo prettamente domestico.

Cos’è la minipiscina idromassaggio

La minipiscina idromassaggio ha una capienza superiore alla vasca idromassaggio ed è pensata per il benessere e il relax.

Le minipiscine, solitamente, fanno parte delle attrezzature dei centri benessere e delle SPA, ma negli ultimi anni, c’è sempre di più la tendenza a installarle anche in casa, in ambienti interni o esterni.

Dopo aver utilizzato la minipiscina, non è necessario svuotarla immediatamente, in media l’acqua viene cambiata ogni tre mesi, ma durante questo periodo, bisogna fare dei trattamenti di disinfezione dell’acqua che avvengono con impianti di filtrazioni, additivi a base di cloro e altri agenti chimici, proprio come accade per le classiche piscine.

Differenze tra vasca idromassaggio e minipiscine

Oltre alle diverse destinazioni d’uso per le quali sono pensate, la vasca idromassaggio e la minipiscina evidenziano un’altra differenza riguardante la generazione dell’acqua calda.

Nella vasca idromassaggio l’acqua calda viene generata dalla miscelazione dei rubinetti dell’impianto idrico, mentre, nella minipiscina, la temperatura dell’acqua viene gestita da dei riscaldatori che sono controllati da dei sensori di temperatura.

Da questo si evince che le minipiscine hanno un impianto più complesso ed evoluto rispetto alle vasche idromassaggio, inoltre, possono anche essere dotate di sistemi led.

Da queste differenze si intuisce come la minipiscina sia adatta a un uso professionale continuativo, inoltre, può avere degli accessori che permettono di sottoporsi a diversi trattamenti, oltre all’idromassaggio, a seconda dei modelli, sono disponibili sistemi per il trattamento di aromaterapia e cromoterapia.

La minipiscina è realizzata in modo da favorire delle posture comode anche per lungo tempo, con zone per la seduta in cui godersi l’idromassaggio, può essere utilizzata anche da più persone contemporaneamente in modo da poter condividere i momenti di relax e benessere.

L’idromassaggio della minipiscina utilizza delle pompe più potenti e questo fa si che i benefici sia notevolmente maggiori rispetto a una comune vasca idromassaggio pensata per uso domestico.

Tra i benefici che si possono trarre dall’utilizzo della minipiscina ci sono il drenaggio dei liquidi, l’effetto tonificante e rassodante e l’effetto antistress, tutti molto più efficaci grazie a un numero di bocchette elevato e alla potenza regolabile secondo le proprie necessità.

Quale scegliere?

È chiaro che parliamo di due prodotti con delle evidenti differenze, la scelta va fatta in base al tipo di esigenza che avete: se desiderate regalarvi un momento di relax all’interno delle mura domestiche facendo un bel bagno caldo godendo dei benefici dell’idromassaggio, la vasca è la soluzione ideale.

Se volete un sistema di idromassaggio più efficace che non necessita di essere svuotato a fine trattamento e che può essere condiviso più persone, sia all’interno che all’esterno della propria casa, la minipiscina è sicuramente da preferire.